La rimozione dell’amalgama d’argento permette di eliminare sia il disagio estetico dovuta ad un dente scuro sia eventuali fonti di intossicazione da metalli pesanti.

L’amalgama d’argento è un materiale da otturazione composito, realizzato con metalli come argento, il rame, lo stagno, lo zinco e il mercurio.

Il mercurio di solito rappresenta la metà del materiale usato per l’otturazione ed è un metallo che ha un’acclarata tossicità per l’uomo.

Parte dell’otturazione si può disperdere per usura, abrasione e corrosione nella cavità orale e poi passare in tutto l’organismo dando problemi di salute.

Fonti:

Rimuovere le otturazioni in amalgama è spesso la scelta giusta ma deve essere fatta in sicurezza applicando il giusto protocollo che protegga paziente e operatori.

Deve esserci il corretto ricambio d’aria, utilizzando una mascherina per il paziente e maschere filtranti i fumi d’amalgama per gli operatori.

Il campo deve essere isolato sotto diga e utilizzata un corretta aspirazione.

Inoltre deve essere limitato il fresaggio dell’amalgama dentale ed esserci un filtro che eviti la dispersione del mercurio nell’ambiente.

Eliminata l’otturazione in amalgama il dente viene ricostruito con materiale composito di colore bianco o con intarsi di composito.

Via l’inestetismo insieme al rischio per la salute.

Contattaci!

Contattaci!
reCAPTCHA